Top
VILLA ROMANA DEL CASALE: A LUGLIO ED AGOSTO APERTA PER QUATTRO DOMENICHE FINO A MEZZANOTTE. PDF Stampa E-mail

Suoni e Luci alla villa Romana del Casale per rivivere il passato attraverso uno spettacolo suggestivo. Questo il titolo delle serate che gli organizzatori tra luci, musiche dal vivo e giochi di suoni, hanno pensato con l'obiettivo di far rivivere le atmosfere di un grande passato, che ancora oggi rende questo posto unico sull'interno panorama nazionale ed internazionale.  Quattro giorni di festa, tra luglio ed agosto (23 e 30 luglio, 13 e 20 agosto), dalle ore 21,30 alle ore 24,00. L'evento organizzato e fortemente voluto da Taormina arte, vede anche il patrocinio dell'Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'identità Siciliana e dell'identità Siciliana e dell'assessorato Regionale al Turismo, spettacolo e sport. L'obiettivo è quello di portare alla Villa Romana non solo i tutisti ma anche la gente del posto, che magari non visitano la villa da tempo. Un modo quindi di vivere il proprio territorio in modo nuovo, valorizzandolo attraverso anche un semplice evento che mira a rendere maggiormente fruibile questo bene archeologico dall'inestimabile valore. Per questo motivo l'ingresso alla Villa Romana del Casale sarà eccezionalmente gratuito.  La Villa Romana risalente al IV secolo A.C. venne scoperta nel 1950  da Gino Vinicio Gentili che su segnalazione degli abitanti del luogo fece venire alla luce il corpo centrale della villa organizzato intorno ad una corte a peristilio.  Dal 1997 la Villa Romana di Piazza Armerina fa parte del Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO. Ad oggi sono oltre 400,000 persone provenienti da ogni parte del mondo ad averla ammirata.  Tra le stanze che hanno reso celebre la Villa da ricordare il complesso termale, e i pavimenti a mosaici che raffigurano preziose immagini tra cui le ragazze in Bikini. la Villa venne dotata anche di percorsi interni pubblici e privati, mentre per la costruzione vennero impiegati circa dieci anni, per volere di Lucio Aradio Valerio Proculo Populonio governatore della Sicilia tra il 327 e il 331 e console di Roma nel 340. Viene ricordato per avere organizzato dei fastosi giochi al colosseo che la sua fama venne ricordata per lungo tempo. Le raffigurazioni che oggi ammiriamo tra cui "la grande caccia e i giochi del circo" intendono richiamare proprio questo evento.  Gli organizzatori, previa prenotazione, accompagneranno gruppi di max 150 persone lungo il percorso per assistere agli spettacoli. Per prenotazioni: Suite d'Autore Point, Via Garibaldi, 40 – Piazza Armerina – tel. 344 2553627, dalle ore 10,00 alle ore 20,00.

Mario Barbarino



Domenica 30 Luglio 2017 18:14