Top
Agira. Contro la discarica per rifiuti speciali, il M5S a Musumeci: “Subito Piano rifiuti per tutta la Regione” PDF Stampa E-mail

Palermo, 25 novembre 2017 - Il M5S Sicilia promette battaglia all’interno delle sedi preposte contro il progetto approvato con decreto del 25 ottobre scorso, firmato dall’assessore regionale Territorio e ambiente Maurizio Croce, relativo alla realizzazione di una discarica per rifiuti speciali

da realizzarsi in contrada Serra Campana-Cote, a circa 5 chilometri in linea d’aria dal perimetro abitato di Agira. “Il Governo vuole soffocare i cittadini sotto la morsa dei rifiuti?”, così i deputati del Movimento 5 Stelle Elena Pagana, Angela Foti e Giampiero Trizzino, che continuano: “il nuovo governatore Musumeci avvii immediatamente le procedure per portare in tempi urgenti il Piano rifiuti a compimento”, e aggiungono: “in questa fase, qualsiasi impianto risponde ai criteri dell’emergenza, proprio perché non abbiamo il Piano rifiuti. In pratica le valutazioni ambientali sono falsate visto che non rispecchiano i criteri imposti dall’UE”. Una battaglia che il Movimento 5 Stelle percorrerà a fianco dei cittadini e del comitato nato ad hoc contro la discarica, “no discarica Agira”, che si occuperà della raccolta fondi per supportare i legittimati a ricorrere al TAR contro il decreto regionale. “Il M5s – afferma la portavoce dell’Ennese Pagana - si mette a disposizione dei comitati e condanna i soggetti competenti che non hanno fatto opposizione. L'attività è impattante in un territorio a vocazione naturalistica turistica e produzioni di qualità”. “Assurdo e davvero inconcepibile – continua Pagana - che il sindaco (che è anche un onorevole deputato del PD alla Camera), non ne sapesse nulla. Son passati almeno tre dirigenti dall'Ufficio tecnico, uomini di fiducia del sindaco, ma nessuno, a dire della prima cittadina, l'ha informata sul progetto”. Se gli attivisti del M5S locale non avessero pubblicato il link al Decreto Assessoriale n. 403 del 25 ottobre, i cittadini di Agira e della ex Provincia di Enna non sarebbero venuti a conoscenza di tale progetto (progetto presentato al comune di Agira il 7 novembre 2016, cioè l'anno scorso). “L'ennesimo disastro – concludono i deputati Pagana, Foti e Trizzino - portato a compimento da una classe politica sempre meno attenta alle vere necessità di questa Isola e dei suoi abitanti”.



 

Sabato 25 Novembre 2017 18:09