Top
Libero Consorzio di Enna: il III Settore avvia campagna d’informazione, per la lota alla Zanzara Tigre PDF Stampa E-mail

Sarà svolta dal Libero Consorzio di Enna la lotta disinfestazionebiologica contro le zanzare del mitico lago di Pergusa. An'attività che nello specifico sarà coordinata dal III settore ed interesserà maggiormente la zona A della Riserva Naturale Speciale; gli interventi verranno effettuati con caduta settimanale per un totale di dieci settimane, al fine di contrastare nel rispetto della natura la proliferazione di zanzare pericolose a quanti specie nel periodo estivo usufruiscono dello specchio lacustre per una passeggiata, per fare attività sportiva o per prendere il sole nelle diverse ville che ricadono nell'area della Riserva Naturale Speciale. Lo scopo è quello di contenere il numero delle zanzare in particolar modo della Zanzara Tigre, rilevata per la prima volta dalla Biologa Rosa Termine nel 2010, al fine di limitarne la presenza, nel pieno rispetto dell’equilibrio dell’ecosistema del lago. La Zanzara tigre, più aggressiva nei confronti dell’uomo ed attiva soltanto nelle ore diurne, e tende a riprodursi principalmente in piccoli ristagni d’acqua, quali secchi, bidoni, pneumatici, sottovasi, pozzetti e tombinature stradali.

 

Ecco allora alcuni semplici consigli che il Libero Consorzio di Enna vuole diffondere nella popolazione al fine di aiutare a contrastare la presenza di questo pericoloso insetto sul nostro territorio: Svuotare completamente i contenitori di acqua  una volta alla settimana; Coprire con telone i recipienti indispensabili e non svuotabili; Non abbandonare alcun tipo di recipiente o copertone che, trattenendo acqua, possa permettere lo sviluppo delle larve; Mettere nei bacini, nelle vasche e nelle fontane i pesci rossi che si nutrono di larve; Svuotare nel periodo estivo gli umidificatori per caloriferi. - Sfalciare l’erba attorno ai fossi per non dare riparo agli insetti adulti. - Mettere una retina intorno agli sfiati delle fosse biologiche; Rispettare gli animali amici: rondini, ricci, gechi, pipistrelli, rane e rospi.


Secondo la tabella utilizzata maggiormente a livello internazionale sulla base delle presenze registrati quest'anno il numero di zanzare femmine catturate nelle stazioni di monitoraggio della zona A della Riserva si è mantenuta sotto i limiti di allerta.
Le zanzare sono state inoltre raggruppate in tre categorie (gruppo a disagio alto, gruppo a disagio medio e gruppo a disagio basso), il “livello di disagio” presso lo specchio lacustre secondo i dati forniti dall'ente gestore sono più bassi rispetto agli scorsi anni.


Fondamentale anche la collaborazione dei cittadini nel segnalare e contrastare i focolai presenti sul territorio.


Mario Barbarino


Sabato 26 Agosto 2017

Sabato 26 Agosto 2017 12:37