Top
PANORAMICA ENNA: SECONDO IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO Giuseppe Vitale "le procedure d’appalto potranno essere espletate entro il 2017". PDF Stampa E-mail

Dopo anni di attesa, sembra ormai concluso l’iter relativo all’individuazione delle somme necessarie per la ricostruzione della Strada Panoramica di Enna, sono passati infatti quasi dieci anni, dal fatidico crollo di una delle più importanti strade

 

di accesso al centro storico di Enna. Un problema che per anni ha contribuito a mettere in ulteriore crisi le attività commerciali sempre più isolate.  Secondo il responsabile unico del procedimento, Giuseppe Vitale "le procedure d’appalto potranno essere espletate entro il 2017 grazie ad una frenetica e continua attività delLibero Consorzio di Enna che, attraverso una puntuale ed incisiva corrispondenza ed una sinergica attività, ha raggiunto la fase di formalizzazione dell’accordo, per consentire l’affidamento dei lavori". Anche il deputato Mario Alloro interviene dichiarando che anche l’Assessorato Regionale alla programmazione ha dato il via libera definitivo. Ma meglio tardi che mai, verrebbe da aggiungere, se consideriamo che questa lunga e tormentata vicenda relativa alla ricostruzione di un’arteria di vitale importanza per il capoluogo era attesa da anni. La “panoramica” di Enna era stata chiusa nel 2009 da allora l'amministrazione Provinciale e Regionale hanno rinviato all'infinito l'iter burocratico, sopratutto in seguito al crollo della seconda campata avvenuta nel marzo del 2015. Nel corso di questi anni sembra che l’iter secondo gli Enti in questione, si è un pò inceppato per problemi tra l’Agenzia per la Coesione Territoriale ed i dipartimenti regionali. La presidenza del Consiglio dei ministri ha concesso, tramite la Protezione civile, circa 5 milioni di euro, ma per completare l'opera secondo le stime ufficiali servirebbero ben 9 milioni e 115 mila euro.  Nei giorni scorsi il deputato Mario Alloro ha incontrato il Dirigente Generale della Programmazione, Vincenzo Falgares, al fine di agevolare il necessario allineamento delle somme.  Mentre per Il responsabile unico del procedimento, Giuseppe Vitale, "si procederà con immediatezza all’appalto, aggiudicazione ed esecuzione dei lavori, condivisa ed invocata con urgenza personalmente dal presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone".  Non dovrebbero essere più un'otopia i lavori di ripristino della “Panoramica” anche se adesso bisogna vigilare sull'appalto dei lavori, affinché le relative procedure possano essere espletate senza ulteriori blocchi. Secondo l'ex commissario del Libero Consorzio di Enna Margherita Rizzo "la riprogrammazione dei fondi - dovuta al crollo della seconda campata ha comportato un iter farraginoso". Non meno importante anche il ruolo del presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, che vigilerà affinche tutto venga realizzato nel pieno rispetto della trasparenza e delle leggi dello Stato.


Mario Barbarino

 

Martedì 15 Agosto 2017

Martedì 15 Agosto 2017 10:37
 

Articoli correlati