Top
RACCOLTA' DIFFERENZIATA: GAETANO VICARI DEL COMITATO DEI CITTADINI CHIEDE INCONTRO AL SINDACO PDF Stampa E-mail

Sempre in prima linea per il bene della città il Comitato dei cittadini torna a scrive al Sindaco di Enna, per mettere in evidenza i problemi inerenti la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. In particolar modo Gaetano Vicari, chiede come mai nel pieghevole distribuito per far conoscere le direttive da osservare per la raccolta differenziata, la S.V. rivolgendosi agli abitanti della città di Enna scrive dicendo

"Ci siamo, il percorso complesso, osteggiato da più parti, certamente rischioso per uscire dagli anni bui è giunto al primo grande esame...". Certamente questo Comitato - continua Vicari - non vuole osteggiare, ma trovare un accordo per il bene di tutti". Un problema quello dei rifiuti che senza dubbio è un problema di civiltà, di educazione culturale.Vicari chiede però al primo cittadino come mai non ha mai pensato di organizzare  un'ASSEMBLEA PUBBLICA prevista anche dallo Statuto comunale all'art. 90 n. 3. Vicari parla poi delle condizioni degli anziani non solo di età avanzata ma anche di chi vive da solo, che sono malati, infermi e quindi non possono rispettare l'orario dalle ore 22 (secondo il pieghevole) Inoltre continua Vicari, sarebbe stato opportuno diversificare l'orario tra estate ed inverno al fine di agevolare tutti i cittadini. La raccolta differenziata è  giusto e importante farla, ma un buon servizio ai cittadini si offre anche coinvolgendo la città con la collaborazione e il sostegno di tutti,

Infine conclude Vicari "è stato scritto dal Sindaco che questa raccolta "è al primo grande esame", ma allora se è così perché si parla di sanzioni anche molto salate, (che ci manca solo la "pena di morte") per chi commette l'infrazione, se si è ancora al "primo grande esame"? Sarebbe più giusto applicare le norme dopo i risultati del "primo grande esame".

Mario Barbarino

 

Martedì 16 Gennaio 2018 16:14